Novità

Dopo “Lo sposalizio del tempo” e “Le regole della rosa” la nuova raccolta  di Emilio Paolo Taormina, poeta siciliano tradotto in 9 lingue e vincitore del Premio Mignosi

Emilio Paolo Taormina
LA CENGIA DEL CORVO
14 euro – 13x18  ISBN 978-88-940190-5-6

Collana di poesia: Interno 10 – 4

la cengia del corvo (16)

[…] Il frammento e la misura coi limiti del silenzio sono ormai definitivi e distintivi nella cifra stilistica di Paolo Emilio Taormina. L’unico spazio praticabile sul margine della scrittura poetica – anche della lettura, a essere molto radicali. Quello che alle prime prove in Taormina poteva sembrare un eccesso, ne La cengia del corvo acquista ora una maturità e un tratto ormai irrinunciabile. Non è più solo questione dei punti di riferimento letterari (ermetismi, componimenti brevi orientali…); la filigrana poetica di Taormina non ha a che fare con la vita, con il bios del poeta, neanche quando la memoria è all’opera, neppure quando lo sguardo sul mondo, trasalito, indugia nel passato. Tuttavia, le tracce verticali di Taormina, la curatissima composizione grafica, soluzione originale all’obbligo di affrancarsi da ogni naiveté e da ogni possibile accusa di versificazione eccessiva, tirano in ballo la vita ogni momento: non quella del poeta, ma la sua capacità (un tempo avremmo detto sensibilità) di trasmettere sensazioni primarie, luoghi, e idee che ci appartengono, che con facilità estrema il  lettore fa proprie, nella propria rielaborazione, ancorché riflessa, comunque autorale: questo è – nient’altro – la poesia, ecco perché leggiamo poesia, e forse, anche una ragione del fatto che è più facile scriverla, la poesia, che leggerla:

«i poeti siedono / negli angoli dei caffè / parlano coi baristi / conservano / fischi di navi e treni / come cartoline ricordo / la poesia solleva / gli uomini / un palmo dalla terra»;

eppure, gli uomini che si sollevano – quei pochi – lo fanno poggiando per terra il palmo delle mani. Le loro mani.

Dalla Nota di lettura di Massimo Barbaro

Dello stesso autore per le Edizioni del Foglio Clandestino

LO SPOSALIZIO DEL TEMPO e LE REGOLE DELLA ROSA
(vedi catalogo)

Taormina Poesie (4)

Per la collana di narrativa breve la raccolta di racconti Inchiostro

WP_20170115_14_48_30_Pro

 

Un nuovo viaggio fotografico per la Collana Gleis 13!

AUTORI & OPERE
Fotografie di Giuseppe Varchetta
Testi di Nerina Garofalo e Aldo Iori

Gleis 13 2 –  25 €uro21 x 21 cm.
ISBN 978-88-940190-7-0
Edizioni del Foglio Clandestino, 2016

Cover AUTORI&OPERE

Quasi cinquanta gli artisti fotografati da Giuseppe Varchetta: soggetti appartenenti all’ arte figurativa, alla letteratura, al design, alla musica. Possibili dittici costituiti dal ritratto dell’autore con la sua opera. Primo Levi, Ettore Sottsass, Pina Bausch, Luigi Nono, Joseph Beuys, Renzo Piano, Gianni Berengo Gardin, Jannis Kounellis, Evelina Schatz, Valerio Magrelli, Michele De Lucchi, Luciana Savignano, John Coetzee, Enzo Mari e Lea Vergine, Luciano Berio, Giulio Paolini e altri sono ritratti mentre spiegano, parlano, agiscono o recitano o solamente pensano, guardando il mondo, stanno in esso, mai in posizione passiva ma sempre cogitante. 
Come rileva Aldo Iori nel testo critico Appunti di sguardi: «Giuseppe Varchetta […] dal mondo, che inesorabilmente scorre e muta, […] sceglie alcune immagini separandole dal rumoroso contesto, distillandole in sguardi che divengono, come lui stesso afferma, appunti su incontri preziosi con autori e opere. Il pensiero diviene forma nello scatto fotografico, nel tempo della visione che muta in riflessione.». Il pensiero diviene forma nello scatto fotografico, nel tempo della visione che muta in riflessione».
                         

PRESENTAZIONI

PER BOOKCITY MILANO 2016
MILANO 18 NOVEMBRE 2016 ORE 17.30
MAMU MAGAZZINO MUSICA, Via Soave, 3 Milano
AUTORI & OPERE: L’ESSENZA DELL’ALTRO NELLA FOTOGRAFIA DI GIUSEPPE VARCHETTA
Presentazione del volume fotografico
AUTORI & OPERE di Giuseppe Varchetta, 
Edizioni del Foglio Clandestino
A seguire: “SGUARDI MUSICALI”
Arpa: Roberta Pestalozza
Violino: Giampaolo Verga
Inaugurazione mostra fotografica AUTORI & OPERE

Presenti all’incontro: Giuseppe VARCHETTA (fotografo e autore), Michele DE LUCCHI (architetto), Evelina SCHATZ (artista e poeta) e Gilberto GAVIOLI (editore).

Locandina Autori&Opere al MaMu per Bookcity 2016

GIUSEPPE VARCHETTA, psicologo dell’organizzazione è socio fondatore di Ariele. Dopo una lunga esperienza nell’area della formazione, è stato professore presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È parte della direzione della rivista «Educazione Sentimentale». Fotografa “da sempre”, coltivando con la propria macchina fotografica alcuni temi d’elezione: la relazione utente-arte contemporanea, il paesaggio e l’arte urbani, il lavoro organizzativo, il ritratto “a mano”. Lavora esclusivamente in bianco e nero, con macchine analogiche. Sito internet: www.giuseppevarchetta.it

NERINA GAROFALO narrative thinker, esordisce nel 2008 con La circoncisione delle parole (Format, Novi Ligure). Con Giuseppe Varchetta pubblica On s’est reconnus, Paris (Edizioni del Foglio Candestino, 2014) e “Complice lo spazio” («Educazione Sentimentale» 24/2016). Ha collaborato come autrice e curatrice con l’editore Gianmario Lucini. Suoi testi sono presenti in riviste, raccolte e antologie.

ALDO IORI è docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Accademia ‘Pietro Vannucci’ di Perugia. È interessato ai rapporti spaziali dell’opera e alle connessioni tra questa e il luogo. Si è occupato del lavoro di artisti internazionali con testi scientifici sulla loro opera; ha curato numerose mostre personali e collettive. Collabora con musei, gallerie e istituzioni private in Italia e all’estero. È redattore di «AEIUO», «Lettera Internazionale» e «MOZ ART».

bausch 01 Autori & Opere berengogardin 02 Autori & Opere delucchi 03 Autori & Opere

DICONO DI AUTORI & OPERE

Radio Popolare Trasmissione I Girasoli del 19/11/16                                           La Balena Bianca articolo di Alice Nidasio


Per la collana Square 17 le Edizioni del Foglio Clandestino presentano il nuovo taccuino di memorie, poesie e fotografie:

MEMENTO VIVERE
Taccuino poetico-fotografico di Donatella D’Angelo

sull’ AMORE e la  MORTALITÀ della carne

_FrontCOVER_Memento-Vivere-bassa   _BackCOVER_Memento-Vivere-bassa

MEMENTO VIVERE
LA PRIMA RACCOLTA POETICO-FOTOGRAFICA di Donatella D’Angelo
sull’AMORE E LA MORTALITÀ della CARNE
con 12 fotografie della serie Los respiros del Alma
in collaborazione con Josè Lasheras

Note di lettura di Luigi Cannillo e Lorenzo Gattoni
Nota critica di Giovanna Gammarota

Morte, vita e tempo sono le colonne portanti di Memento vivere. Questo “taccuino di poesie, di fotografie e di memorie” è l’esordio poetico della visual artist milanese Donatella D’Angelo. Articolato in tre sezioni raccoglie i suoi scritti dal 2013 al 2016 e 12 fotografie della serie Los respiros del Alma, realizzate in collaborazione con il fotografo spagnolo Josè Lasheras, che è scomparso nel 2014 ed è ispiratore, protagonista e in un certo senso destinatario della raccolta.

15 €uroISBN 978-88-940190-8-7
Square 17 – 3 – 128 pagine – 17 x 17 cm.

Ordina il libro agevolmente

Con un semplice click, qui sotto, tramite il circuito Paypal




Oppure
scrivendo a redazione@edizionidelfoglioclandestino.it o contattandoci sulla nostra Pagina Facebook

DICONO DI MEMENTO VIVERE

Doppiozero articolo di Silvia Mazzucchelli
Radio Popolare Cult
Chronicalibri articolo di Giulio Gasperini
Perigeion articolo di Nino Iacovella

Margutte articolo di Silvia Pio
Pioggia Obliqua
Magazzini Inesistenti
Critica Impura di Sonia Caporossi
Nuove Finzioni


 

ON S’EST RECONNUS, PARIS  Seconda edizione 

Taccuino fotografico di Giuseppe Varchetta
con una narrazione di Nerina Garofalo

978-88-940190-0-1
con 84 istantanee parigine
120 pagine – 12 €uro – 17 x 17 cm. – ISBN 978-88-940190-0-1

Collana Square 17 – 1 Progetto grafico di G. Franceschi, G. Gavioli e L. Salvatore
In copertina: À bientôt (1 e 2), Parigi 1988. Fotografia di G. Varchetta

SINOSSI Nell’ antica sala parigina per cinema e concerti, resa quasi deserta dai preparativi serali della vigilia di Natale, due uomini siedono in quinta fila. Si erano incontrati all’ aeroporto dopo aver perso per un soffio l’ultimo volo serale. Avevano deciso di restare insieme, di tornare in città e d’impegnare le ore in una sala d’essai. Uno dei due è un fotografo e ha con sé il suo portfolio con un centinaio di scatti analogici realizzato a Parigi nell’ ultimo trentennio. Quella sala, in cui si proietta Jules e Jim di Truffaut, è il pretesto di una storia per poesia e immagini, dentro le atmosfere parigine, vissute e immaginate. Una ragazzina curiosa attraverso le fotografie che scopre progressivamente, prova ad immaginare la propria vita futura e felice…

Giuseppe Varchetta, psicologo dell’organizzazione è stato professore presso l’Università di Milano-Bicocca. Fotografa “da sempre” coltivando alcuni temi d’elezione: la relazione utente-arte contemporanea, il paesaggio e l’arte urbani, il lavoro organizzativo, il ritratto “a mano”. Lavora esclusivamente in bianco e nero. Il suo sito è all’indirizzo: www.giuseppevarchetta.it.

Nerina Garofalo è una narrative thinker. Si occupa di formazione e consulenza alle imprese. Ha fondato e coordina il Laboratorio di scrittura short Ed e il network Indigos Project. Coordina progetti di scrittura partecipata, alcuni blog e matrici di sogno sociale.

DICONO DI ON S’EST RECONNUS, PARIS
Margutte.com articolo di Silvia Pio
Redazione di Libri nuovi in piazza articolo di Massimiliano Varnai
Chronica Libri articolo di Giulio Gasperini
Samgha articolo di Paride Leporace

Come acquistare

Scrivendo a redazione@edizionidelfoglioclandestino.it  riceverete il libro senza spese di spedizione.
Con il codice ISBN presso le nostre librerie amiche (vedi la sezione nel sito) o nella vostra libreria indipendente e sulle principali piattaforme librarie on-line come: Satellite Libri, Maremagnum, Goodbook, Ibs e Libreria Universitaria.

Con un semplice click, qui sotto, tramite il circuito Paypal


 

 


Dario Bertini
PROVE DI NUOTO NELLA BIRRA SCURA  Terza edizione!

Prove di nuoto nella birra scura edizioni del Foglio Clandestino
100 pagine – 8 €uro – 12 x 17 cm. – ISBN 978-88-905434-9-4.
Quercus suber – 4. Progetto grafico di G. Franceschi. In copertina: Absinth – Berlino, 2014. Fotografia di Batsceba Hardy.

«Nelle poesie di Bertini ci sono molti oggetti. Frigoriferi che fanno da rimedio al caldo e, dopo, non funzionano più. Radio da usare, toccare e trasformare. Bicchieri pieni e bicchieri vuoti…Ci sono, poi, cose da immaginare: Tende    tirate, poltrone consumate, voci un po’ roche come in un blues. La nebbia di quando stai arrivando a Pavia[…] È un libro dove contano le cucine e comandano gli elettrodomestici. Prove di nuoto nella birra scura è un libro malinconico ma anche ironico e allegro, a suo modo. Non è mai grigio, è a più colori, un libro dove vince il blu. Sono versi che dicono malinconia, che dicono nostalgia. Sono, a volte, struggenti ballate, che fanno pensare a certi posti dell’America, a certi suoi poeti. Sono poesie che dicono di molte solitudini e che mai cessano di cercare compagnia. Sono un viaggio».  Dalla recensione di Gianni Montieri dal sito  Poetarum Silva

L’AUTORE

Dario Bertini è un contrabbandiere: da anni introduce clandestinamente poesia in pub, bar, piazze e camere in affitto. Nato a Legnano (Milano) nel 1988, abita a Pavia. Ha pubblicato nel 2014 con Edizioni del Foglio Clandestino Prove di nuoto nella birra scura (giunto ora alla terza edizione), una raccolta dal titolo Distilleria di contrabbando (Cardano, Pavia 2009, con una prefazione di Claudio Lolli) e un omonimo disco di canzoni e poesie nato dalla collaborazione con Renato Franchi e l’Orchestrina del Suonatore Jones. Con Sigismundus Editrice, nel 2012, ha pubblicato la raccolta Frequenze clandestine (postfazione di Andrea De Alberti). Organizza reading ed eventi culturali, fra cui la rassegna mensile “Poesie al tavolino”. Malgrado tutto questo è ancora vivo.

I READING BLUES CON GLI YELLOW FROGS Dario Bertini si esibisce spesso con musicisti come gli Yellow Frogs (alla tastiera Lucio Morandi) in reading poetici trascinanti che sposano le melodie blues. E′ disponibile a essere ospitato da luoghi interessati a diffondere la poesia attraverso questa formula. Per informazioni su costi e modalità contattare la casa editrice.

ASCOLTA
Dario Bertini con Yellow Frogs POESIA SU UNA RAGAZZA NUDA
Dario Bertini con Yellow Frogs NON PARLATE AL CONDUCENTE
Dario Bertini e Yellow Frogs L’OMO CHE ERA NATO PER FARE PIPI′

 DICONO DI PROVE DI NUOTO NELLA BIRRA SCURA
Andreatemporelli.com: Di un poeta che diventa un personaggio del mio romanzo
Disgrafie: Dario Bertini, un ragionato randagio
Poetarum Silva: Dario Bertini Prove di nuoto nella birra scura
Nuovi Argomenti
Il filo di Erica

Umbria Poesia 2016: Elena Zuccaccia intervista Dario Bertini

Come acquistare

Scrivendo a redazione@edizionidelfoglioclandestino.it  riceverete il libro senza spese di spedizione.
Con il codice ISBN presso le nostre librerie amiche (vedi la sezione nel sito) o nella vostra libreria indipendente e sulle principali piattaforme librarie on-line come: Satellite Libri, Maremagnum, Goodbook, Ibs e Libreria Universitaria.

Con un semplice click, qui sotto, tramite il circuito Paypal





IN EVIDENZA!
Natascia Ancarani
DOPPIA ESPOSIZIONE. BERLIN 1985-2015

con 134 fotografie di M. Hughes, W. Krolow, E. Papa e P. Woelck
Collana Gleis 13 – 1 – 324 pagine – 20 €uro – 21 x 21 cm. – ISBN 978-88-940190-1-8

PER FB_FRONTCOVER_Doppia Esposizione. Berlin 1985-2015_ Torre della televisione e Nikolaiviertel. Gru. Berlino Est, 1985. Fotografia di P.Woelck

In copertina: Torre della televisione e Nikolaiviertel. Gru. Berlino Est, 1985. Fotografia di P. Woelck.

Doppia esposizione. Berlin 1985-2015 è un’opera in cui confluiscono il saggio narrativo e il racconto fotografico. L’autrice Natascia Ancarani ricostruisce la trasformazione di tre quartieri berlinesi dal 1985 ai nostri giorni scegliendo di descrivere alcuni luoghi esemplari come Potsdamer Platz, Bernauer Straße, Prenzlauer Berg, Kreuzberg. Il libro è una strana “guida” romantica di Berlino che conduce per mano il lettore/turista a scoprire nella città ricostruita le tracce della città scomparsa, mostrando in forma critica le metamorfosi della capitale tedesca. Un viaggio tra luoghi, volti e accadimenti in cui emerge la complessità del rapporto tra presente e passato configurando la città anche come «organismo memoriale».

Il tessuto narrativo dialoga con un’ ampia documentazione fotografica con 134 fotografie Michael Hughes, Wolfgang Krolow, Elda Papa, Peter Woelck e da altri contributi delLandes Archiv’ di Berlino.
I SAGGI
 E LA SEZIONE POETICA Il volume contiene i saggi Berlino futura di Franco Romanò e Il rammendo di Mnemosyne di Sergio Lagrotteria e una sezione di testi poetici ispirati alla città tedesca (Kunze, Czechowski, Celan, Heym, Szymborska). Con Doppia esposizione. Berlin 1985-2015 le Edizioni del Foglio Clandestino inaugurano ufficialmente la nuova collana Gleis 13.

Grafica di Donatella D’Angelo. In copertina: Torre della televisione e Nikolaiviertel. Gru. Berlino Est, 1985. Fotografia di Peter Woelck. Retro: Mitte, Tucholskystraße. Palazzo velato, Berlino, 1 Agosto 2013. Fotografia di Elda Papa

_prenzlauer po15

Retro: Mitte, Tucholskystraße. Palazzo velato, Berlino, 1 Agosto 2013. Fotografia di E. Papa

«Le città vivono a lungo. Le loro trasformazioni sono spesso lente e parziali. Molte opere resistono immutate attraverso i secoli e fanno da sponda all’esistenza umana, mutevole e breve. […] Immaginiamo di tornare in un luogo familiare, dopo anni di assenza, e di ritrovarlo cambiato, tanto da non riconoscerlo. […] Forse diventerebbe una questione vitale ricordarlo con maggiore precisione, raccogliere vecchie fotografie o testimonianze, raccontare com’era un tempo. […] Ho scelto di descrivere pochi luoghi esemplari, Potsdamer Platz, Bernauer Straße, Prenzlauer Berg, Kreuzberg. Luoghi che sono, più di altri, crogiuoli di memorie personali e collettive, di ricostruzioni o trasformazioni. […] La prospettiva scelta è parziale, volutamente frammentaria e personale. Il libro non traccia grandi affreschi, ma scende nei particolari. Occupa una posizione, spesso scomoda, un punto di vista con cui si può facilmente dissentire».

(Dalla nota Città del ricordo di N. Ancarani)

 L’AUTRICE

Natascia Ancarani Nata nel 1961 da famiglia contadina a Conventello, in provincia di Ravenna, ha studiato filosofia a Pavia laureandosi con una tesi su Freud. Insegna lettere nelle scuole superiori. Nel 1993 partecipa con un saggio a una ricerca sulla violenza: M. Rampazi, D. Scotto di Fasano (a cura di), Il sonno della ragione. Saggi sulla violenza, (Dell’Arco 1993). Nel 2006 vince il concorso “Pubblica con noi” di Fara con Palazzo della Repubblica e altri racconti, pubblicati nell’ antologia 3×2. Altri saggi e racconti sono presenti nelle antologie: La poesia, il sacro, il sublime (Fara 2010), Scrivere per il futuro al tempo delle nuvole informatiche (Fara 2012), Letteratura… con i piedi (Fara 2014).

 Dicono di Doppia esposizione. Berlin 1985-2015

Qui comincia… Radio 3 Rai
Radio Popolare I Girasoli min 33,37

La rivista il Mulino articolo di Bruno Simili
L’Indice dei libri del mese recensione di Anna Chiarloni
Il Sole 24 ore articolo di Stefano Biolchini
D Repubblica intervista a Natascia Ancarani
Icon/Panorama articolo di Micol De Pas
Margutte articolo a cura di Silvia Pio
Chronica Libri articolo di Giulio Gasperini
La Provincia Pavese
Il cittadino di Lodi
Narrabilando articolo di Subhaga Gaetano Failla
Pagina Tre
Agenda di scrittore
Cuorincarta
Berlino Magazine

Come acquistare

Scrivendo a redazione@edizionidelfoglioclandestino.it  riceverete il libro senza spese di spedizione.
Con il codice ISBN presso le nostre librerie amiche (vedi la sezione nel sito) o nella vostra libreria indipendente e sulle principali piattaforme librarie on-line come: Satellite Libri, Maremagnum, Goodbook, Ibs e Libreria Universitaria.

Con un semplice click, qui sotto, tramite il circuito Paypal




Comments are closed.